The following bands are also in our database:
Dying Fire; Arsis; Amon Amarth; Seven Witches; Lavey, Anton Szandor; Fahrenheit; Sputniks; Darkseed; Rigor Mortis; Absu; etc.
        FaST Metal Pages www.speed-n-power.com
Bands: Angra - Blind Guardian - Gamma Ray - Grave Digger - Heavens Gate - Helloween - Iron Savior - King Diamond - Mercyful Fate - Primal Fear - Rage - Revolution Renaissance - Rhapsody - Royal Hunt - Running Wild - Savatage - Scanner - Shaman - Stratovarius - Viper - X-Wild + bands members solo projects
December 12th, 2018
[News] [Bands] [Speed'n'Power Metal List] [Search] [Reviews] [Contact] [Links] [Newsletter]
Google quick search on our web-site:

Rosae Crucis - Il Re del Mondo

back to Rosae Crucis discography

Rosae Crucis'2008

Il Re del MondoRelease by: Jolly Roger Records

Rosae Crucis - Il Re del Mondo
The length can be different in the booklet, in the player and on the different disks.
1. Sacrem Reformationem

(03:37)

2. Rosa Croce

(08:05)

3. La Chiesa

(04:00)

4. Contro Il Mio Destino

(06:52)

5. Il Signore Delle Tempeste

(03:35)

6. La Sacra Corona

(08:28)

7. Il Re del Mondo

(06:43)

8. Ballo in Fa D Minore
    (by Angelo Branduardi.)

(04:58)



 
Sacrem Reformationem
"Frates Fraeternitatis, effictae rubra rosa, posita in rubra croce, espersa mystico sanguine christi.
Solum nos, secessu restitutionem prolapsi homnis in prima unitate consequemur.
Nos inconsociatione mysteria vitae et veritatem excolemus quam initiatoribus aperientur.
Nos doctrina platonica sacras veritates defendemus.
Demus nos secessu etiam et ecclettica synthese cabalae universam, socialem et sacrem reformationem adepiscemur."
 
 
Rosa Croce
Nel nome della Rosa e della Croce, questo è il nostro Manifesto...

Piaghe e calamità segnano l'uomo per tua volontà.
No, non credere, spezzando la vita non ci pieghi a te.
Dai vieni tra noi, scendi dal trono, lascia gli Dei.
Sì, la verità, il popolo cerca il Re dei Giudei.

In nome di una Trinità lascia la vita e la realtà,
Adora il Sangue degli Dei nel nome della Rosa Croce.

Giuda io scelgo te guidami in alto verso il tuo Re.
Giuda la tua pietà, forte nell'uomo, ti rincoronerà.

In nome di una Trinità lascia la vita e la realtà,
Adora il Sangue degli Dei nel nome della Rosa Croce.

"O fratelli della fraternità, simboleggiata da una rosa rossa, posta in una croce rossa,
Spruzzata dal sangue mistico di Cristo.
Solo noi, mediante l'estasi, otterremo la reintegrazione dell'uomo decaduto nell'unità originaria.
Noi in gruppo coltiveremo i misteri della vita e la verità che sarà rivelata agli iniziati.
Noi difenderemo le verità religiose mediante le dottrine platoniche.
Finalmente Noi, ancora per mezzo dell'estasi, e con la sintesi eclettica della cabala e della gnosi;
Raggiungeremo la riforma universale, sociale e religiosa".

Giuda io scelgo te guidami in alto verso il tuo Re.
Giuda la tua pietà, ti Rincoronerà...
 
 
La Chiesa
Infami omicidi ha commesso la Chiesa
Morte al blasfemo che vive quaggiù.
Scudi e corazze non coprono il velo
Di quella croce eretta per noi.

Corse al galoppo, in sella o guerriero
Prepara la lama che ti salverà.
La Chiesa Cristiana e l'Infame Rivale
Lottano a morte per la sovranità.

Croce Rovesciata come simbolo del male
L'impurità spavalda non ci può più far tremare
Croce Rovesciata anch'essa segno del Signore
L'Impurità annidata nelle braccia del Salvatore.

Strane potenze e oscuri signori
Uomini morti tornati quassù.
Simboli arcani e riti pagani
Invocano il male a tornare tra noi.

Ma il male già esiste annidato nel puro
Pensieri blasfemi nella Santità
Povere menti soggiogate dal Clero
Accecato nel cuore dalle false virtù.

Croce Rovesciata come simbolo del male
L'impurità spavalda non ci può più far tremare
Croce Rovesciata anch'essa segno del Signore
L'Impurità annidata nelle braccia del Salvatore.
Blasfema...
 
 
Contro Il Mio Destino
Il vento del nord soffia su di me
Stelle cadenti illuminatemi il cammino
Un sentiero che non ho visto mai
Lande desolate nella Terra che non c'è...
Nella Terra che non c'è...

Nella solitudine, vedo tante anime
Anime disperse che accorrono da Te.
No non posso credere che finisca qui
Non è il mio Destino che li segue verso Te.

All'ombra di una quercia mi vedrai seduto ad aspettare
All'ombra di una quercia finalmente a riposare.
All'ombra di una quercia mi vedrai seduto ad aspettare
All'ombra di una quercia finalmente a riposare.

Aspettare un mondo che non arriverà mai
Attendere la fine della vita e dei tuoi guai
Accorgersi in ritardo che non hai lasciato niente
Solo pena e compassione, e forse pelle di serpente.

Contro Il mio destino...

All'ombra di una quercia mi vedrai seduto ad aspettare
All'ombra di una quercia finalmente a riposare.
All'ombra di una quercia mi vedrai seduto ad aspettare
All'ombra di una quercia finalmente a riposare.
 
 
Il Signore Delle Tempeste
La macchia si espande filtrando all'interno del cuore. Tutto sul suo passaggio cambia colore trasparendo nel buio,
Ma la luce aspetta immobile, finché dopo notti silenziose non tornerà la tempesta.
Solo allora capirà che sbarrata la via del ritorno bisognerà arrivare alla fine.
E le nubi torneranno e sarà di nuovo l'oscurità. E nel buio si imbatterà nella mediocrità.
La mediocrità umana e la superficialità dei nuovi valori non si adatteranno al suo pensiero e cosi verrà scacciato dalla sua stessa gente.
Ma attraverso il labirinto della mente lui tornerà alla luce pronunciando la sua legge, il verbo della distruzione.
Nella lotta per la sopravvivenza lui nascerà, creato dall'odio e forgiato dal vento e sarà chiamato "Il Signore delle Tempeste".
Tutto sul suo cammino cambierà forma, plasmato dalla sua aura.
Alcuni vedranno in lui il nuovo Messia, ed i pochi verranno scelti per aspettare che il ciclo si ripeta, per aiutarlo a tornare.
 
 
La Sacra Corona
Per la sacra corona... del Metal!

Sangue rovente su lame taglienti, cosparso sul corpo di chi tradirà.
Nessun credente, ma una sola legge, dettata dall'uomo che si incoronerà.
Tiranni distrutti, Papi schiacciati, gente risorta che combatterà.
Spade taglienti e lame lucenti per mano di popoli senza pietà.
Un bagliore di luce sulla Terra sommessa, un segno dal cielo che ritornerà.
Fulmini e lampi gettati a punire, dall'unica mano a cui crederà.

Una sola Fede ti accoglie plasmando la mente distorta in lucidità.
Strane credenze fondate sul rosso, del sangue guerriero, che ricorderà.
L'inquisizione di Papi blasfemi, adepti ad un Signore chiamato Astaroth.
Quell'era Cristiana chiamata Crociata, vissuta in battaglia da chi la ordinò...

Nessuna bandiera ricorda l'evento, forgiato in quel tempo, che è l'epica...
Nessuno scritto per mano dell'uomo, ricorda al guerriero che noi combattiam...
Per la Sacra Corona del Metal
 
 
Il Re del Mondo
Portami via, da questo mondo
Portami via, anima e corpo
La vita tua, dolce illusione
E' un'utopia, Sinarchia.

Vivere su una lama tagliente
Ridere delle idee della gente
Per gli Dei è un'alba raggiante
Qui per noi, c'è solo il tramonto
Cercare un'identità nel buio del Sistema
Svanisce ormai quell'energia, di questa età sconfitta dall'ipocrisia

Il Re del Mondo
Dimmi se c'è, dimmi dov'è, dimmi se esiste Il Re del Mondo
Il Re dei Re, Il Re dei Re, governati dal profondo...

Guidami, e non avrò risentimento
Guidami, nella Terra senza tempo
Eternità, di questo pensiero
Fatalità, nelle nebbie di un mistero...
Trasparendo nell'oscurità, tragitto senza tempo
Fuggito via dalla realtà, trasportato via da questo vento

Il Re del Mondo
Dimmi se c'è, dimmi dov'è, dimmi se esiste Il Re del Mondo
Il Re dei Re, Il Re dei Re, governati dal profondo...
Dimmi se c'è, dimmi dov'è, dimmi se esiste Il Re del Mondo
Il Re dei Re, Il Re dei Re, Il Re dei Re, Il Re dei Re, Il Re dei Re, Il Re dei Re,
Il Re dei Re, Sinarchia!
 
 
Ballo in Fa D Minore
(by Angelo Branduardi.)
Sono io la Morte, e porto corona
Io son di tutti voi, Signora e Padrona
E così sono crudele, così forte sono e dura
Che non mi fermeranno le tue mura.

Sono io la Morte, e porto corona,
Io son di tutti voi, Signora e Padrona
E davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
E dell 'oscura morte al passo andare.

Sei l'ospite d'onore del ballo che per te suoniamo,
Posa la falce e danza tondo a tondo.
Il giro di una danza e poi un altro ancora
E tu del tempo non sei più Signora.
 
Lineup:
Giuseppe Cialone (Ciape) - vocal
Andrea Magini - guitar
Tiziano Marcozzi (Azagtoth) - guitar
Daniele Cerqua - bass guitar
Piero Arioni - drums

Guests:
 
Produced by Rosae Crucis.



This site is adapted to any powerful browser 1024x768xTrueColor
English translations and spelling correction by vera dr, juliette, irina

[ News | Bands | Speed'n'Power Metal List | Search | Reviews | Contact | Links | Newsletter ]

© 1996-2018 FaST Metal Pages